BlueGriffon, HTML Jquery, librerie Giochi, Blogger, Templates Blogger, widget, gadget, aspetto QR, codice, Blogger AdWords, Google, pubblicità Templates, Blogger, Natura Nlogger, templates, Manga

Mantieni i tuoi contenuti privati e al sicuro.

Proteggi le tue password.

Le password sono la prima linea di difesa contro i criminali informatici.

È fondamentale scegliere password sicure che siano diverse per ogni tuo account importante ed è buona prassi aggiornarle regolarmente.

Segui i suggerimenti forniti in questa pagina per creare password sicure e proteggerle.

Utilizza una password univoca per ogni tuo account importante, come l'account email e l'account dei servizi bancari online.

Scegliere la stessa password per ogni account online è come utilizzare la stessa chiave per chiudere le porte di casa, dell'auto e dell'ufficio: se un criminale riesce ad accedere a una, sono tutte compromesse.
password
Pertanto, non utilizzare per una newsletter online la stessa password che utilizzi per il tuo account email o per il tuo conto bancario. La scelta di password diverse potrebbe essere meno pratica ma è sicuramente più sicura.

Conserva i promemoria relativi alle tue password in un posto segreto e non in vista.
Annotare le tue password non è necessariamente una cattiva idea. Ma se lo fai, non lasciare in vista i foglietti su cui le hai annotate, come sul computer o sulla scrivania.

Utilizza una password lunga formata da numeri, lettere e simboli

Più è lunga la tua password, più difficile sarà indovinarla. Quindi scegli una password lunga per proteggere meglio le tue informazioni. Se aggiungi numeri, simboli e lettere maiuscole e minuscole sarà più complicato per curiosi e altre persone indovinare la tua password o risalirvi. Non utilizzare "123456" o "password" ed evita di utilizzare per le password informazioni di dominio pubblico come il tuo numero di telefono. Non è molto originale e neanche molto sicuro.

Prova a usare una frase che conosci solo tu.
Un'idea potrebbe essere quella di trovare una frase che conosci solo tu e che si riferisca a un determinato sito web in modo che sia più facile da ricordare. Per il tuo account email potresti provare con: "I miei amici Carlo e Francesca mi mandano un'email divertente una volta al giorno" e poi utilizzare numeri e lettere per ricrearla. "ImaC&Fmmued1vag" è una password con molte varianti. Quindi ripeti la procedura per altri siti.

Configura le opzioni di recupero della password e tienile aggiornate.
Se non ricordi la password o non riesci ad accedere al tuo account, ti serve un modo per riottenere l'accesso. Se devi reimpostare la password, molti servizi ti inviano un'email a un indirizzo email di recupero, pertanto assicurati che tale indirizzo sia aggiornato e relativo a un account a cui tu possa ancora accedere.

Puoi anche aggiungere un numero di telefono al tuo profilo per ricevere un codice che ti consentirà di reimpostare la password tramite messaggio di testo. La registrazione di un numero di cellulare nel tuo account è uno dei modi più semplici e affidabili per proteggere l'account.

Ad esempio, i fornitori di servizi possono utilizzare il numero di telefono per complicare l'accesso a chi tenta di violare il tuo account e possono inviarti un codice di verifica che ti consentirà di accedere al tuo account qualora non riuscissi più ad accedervi. Se comunichi un numero di telefono per il recupero a Google, non verrai inserito in liste di marketing e non riceverai altre chiamate da operatori di telemarketing.

Il tuo numero di cellulare è un metodo di identificazione più sicuro dell'indirizzo email di recupero o della domanda di sicurezza perché, diversamente dalle altre due opzioni, possiedi fisicamente il cellulare.

Se, però, non puoi o non vuoi aggiungere un numero di telefono al tuo account, molti siti web potrebbero chiederti di scegliere una domanda per la verifica della tua identità qualora non ricordassi la tua password. Se il servizio che utilizzi ti consente di creare una domanda personalizzata, prova a scegliere una domanda che abbia una risposta che conosci soltanto tu e non riguardi qualcosa che hai pubblicato o condiviso sui social media.

Prova a rendere la risposta univoca ma indimenticabile seguendo, ad esempio, il suggerimento precedente in modo che anche se qualcuno indovina la risposta non possa sapere come inserirla correttamente. È molto importante che tu ricordi sempre questa risposta perché, se la dimentichi, potresti non riuscire mai a riavere accesso al tuo accou
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
Mantieni i tuoi contenuti privati e al sicuro. Mantieni i tuoi contenuti privati e al sicuro. Reviewed by Luca Soraci on gennaio 25, 2016 Rating: 5

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!!

1 commento

  1. Marc Durand di European Schoolnet ha sottolineato che "i diversi soggetti privati di tutto il mondo possono e devono collaborare con quelli pubblici per costruire un ambiente digitale rassicurante per tutti; uno spazio online dove i bambini ed i ragazzi possano sentirsi sicuri nello sviluppare i propri interessi, i propri punti di vista e le proprie idee, un ambiente rispettoso ed aperto al dialogo".

    RispondiElimina

!-- Google Tag Manager (noscript) -->